Romana parte bene nel primo quarto dove con i tiri “pesanti” dal perimetro si porta sul + 2.

L’ALGARVE comunque è in salute e si vede quando nel secondo periodo decide di staccarsi e lo fa in maniera perentoria e lucida con situazioni d’attacco efficaci e utilizzando un produttivo “giro palla” trovando spesso la via del canestro al limite dei 24 secondi, cosa che invece per tre/quattro volte non riesce a Romana che perde palla su situazioni simili perché la difesa dell’ALGARVE lavora molto bene non consentendo agli ospiti di concretizzare.

I primi 20 minuti si chiudono sul +8 per l’ALGARVE.

Romana si rifà sotto nel terzo quarto ma i biancorossi non perdono la concentrazione e non forzando mai in maniera eccessiva trovano canestri che consentono di aumentare a +10 il vantaggio.

L’ultimo periodo vede un’ALGARVE che controlla la gara e chiude i giochi con un paio di contropiedi che spengono ogni speranza avversaria.

ALAGRVE ROMA TORRINO 76
Romana 63
parziali: 21-23; 23-13 (44-36); 14-12 (58-48); 18-15 (76-63)

ALGARVE ROMA TORRINO : Collevecchio 6, Esposito 16, Vari 11, Galli 22, Corradini 12, Noce 3, Montecchiani 5, Busolini 1, Bini, Amoroso, Pirozzi n.e., De Nicola n.e.. All Foschi Ass All Zanza

Romana: Carboni, Padovani 2, Flumini n.e., Stazi 2, Volpi, Araja 5, Rotondi 16, Ciancaglini 4, Lombardi 9, Giovannini 15, Baccanari 10. All Cardelli Ass All Gennaccari