Non c è stato scampo neanche per la leader del girone , Uisp XVIII, battuta da una bella TECNORETE che va in vantaggio dal primo minuto e lo mantiene fino al quarantesimo.
I biancorossi di Foschi e Zanza partono subito molto forte e violano la retina avversaria con continuità, 12 a 3 il punteggio a favore dei padroni di casa dopo 3 minuti di gioco e timeout chiesto dagli ospiti.
Si rientra ma il motivo non cambia con Uisp XVIII che cerca soluzioni da fuori grazie alla grande difesa dell’ALGARVE.
Il primo quarto vede un piccolo break da parte di Uisp XVIII che chiude sotto di 4.
Il secondo quarto si apre con un canestro da 3 della TECNORETE, poi passano almeno 3/4 minuti dove entrambe le squadre non segnano causa forzature al tiro da entrambe le parti e scelte offensive non ideali.
Sul finire del quarto si torna a segnare ma solo so azione visto che entrambe le squadre sono imprecise dalla lunetta.
Il riposo lungo vede la TECNORETE sopra di quattro.
Nel terzo quarto si ricomincia a segnare e ma è l’ALGARVE che ne trae più vantaggio anche perdendo il quarto in quanto Uisp XVIII fatica molto a trovare soluzioni facili in attacco anche se sigla buoni canestri dal perimetro e comunque perdendo molti palloni in maniera banale e lasciando aperte le porte ai contropiedi della TECNORETE.
L’ultimo quarto è controllato dall’ALGARVE che difende in maniera ordinata e supera con relativa facilità il pressing avversario (saranno solo un paio i palloni persi dai biancorossi) chiudendo vittoriosa questa importante e difficile sfida in chiave playoff.

TECNORETE ALGARVE 70
Uisp XVIII 65
parziali: 19-14, 32-25, 50-44

TECNORETE ALGARVE: Vari 5, Esposito 8, Collevecchio, Fossile 4, Corradini 17, Montecchiani 12, Campione 14, Perrotta, Amoroso 2, Noce, Trenta 8. All. Foschi A.all. Zanza

Uisp XVIII: Papa 8, Garbini, Marinucci 3, Maugeri, Nonkovic 7, Nizza, Scascitelli 21, Melchiorri, Rosso 4, Mastropietro 10, Marchegiani 12, Pizzonia. All. Giannini